Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione all'interno del sito, presti il consenso all'utilizzo di cookies per misurare e comprendere come le nostre pagine web sono fruite e per migliorare il servizio. Se non acconsenti, puoi decidere di disabilitare i cookies nel tuo browser, come spiegato nella nostra Privacy Policy.

Prodotti di importazione parallela: come riconoscerli e i rischi connessi

2018-08-20

Guangdong OPPO Mobile Telecommunications Corp., Ltd. (OPPO) è a conoscenza che alcuni rivenditori attuano pratiche di importazione non autorizzate di prodotti OPPO genuini (ossia non contraffatti) provenienti dall’esterno della European Economic Area (EEA) per poi rivenderli a consumatori residenti nella EAA. Spesso si tratta di prodotti destinati ai mercati asiatici, e dunque rispondono a differenti standard, requisiti tecnici e legali. Conseguentemente, vogliamo informare al meglio la nostra clientela relativamente ai rischi connessi all’acquisto di prodotti provenienti da importazione parallela (o “grey import”).

 

Cos’è l’importazione parallela?

L’importazione parallela è generalmente definita come l’importazione di beni attraverso un canale di distribuzione che non è stato approvato dal produttore dei beni stessi. In altre parole, la rete di distribuzione del produttore viene volontariamente aggirata. Le importazioni parallele (definite anche “grey import”) hanno luogo senza il consenso di OPPO, e i relativi beni non sono destinati alla vendita nella EEA.

 

Quali sono i benefici relativi all’acquistare un prodotto destinato alla EEA?

I prodotti destinati all’Area Economica Europea sono conformi ai requisiti di protezione del consumatore previsti dalla EEA. Conseguentemente, le informazioni contenute nella manualistica sono riportate nella lingua locale, ed è possibile ricevere assistenza qualificata OPPO secondo le condizioni di garanzia. Questo permette al consumatore di risparmiare i costi che dovrebbe altrimenti sostenere direttamente in caso di malfunzionamenti. Inoltre, i prodotti destinati nell’area EEA includono accessori compatibili, permettendo di risparmiare sull’acquisto di adattatori aggiuntivi necessari per il corretto funzionamento del prodotto.

 

Come riconoscere un prodotto di importazione parallela?

Il primo indicatore di importazione parallela è solitamente il prezzo. Quest’ultimo è solitamente sensibilmente più basso in caso di importazione parallela rispetto al prezzo applicato dai rivenditori locali. In alcuni casi, inoltre, il prodotto viene venduto sprovvisto della confezione originale.

Occorre prestare particolare attenzione agli acquisti online. OPPO spedisce i propri prodotti dall’interno della EEA, i cui Paesi membri sono: Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Islanda, Liechtenstein e Norvegia. Se un bene viene spedito, ad esempio, dall’Asia, si tratta senza dubbio alcuno di importazione parallela.

In alcuni casi, il rivenditore non sdogana correttamente i prodotti di importazione parallela e le tasse non sono corrisposte regolarmente dal rivenditore come previsto dalla normativa. Conseguentemente, i dazi all’importazione e i costi relativi al servizio clienti dovuti dovranno essere pagati dal consumatore medesimo.

La dotazione originaria potrebbe essere anch’essa sospetta: la dotazione originaria dei prodotti OPPO comprende sempre i medesimi accessori in tutto il territorio EEA. In caso di prodotti d’importazione parallela, il corredo di accessori potrebbe differire per caratteristiche da quello previsto, e non essere adatto al mercato europeo. Inoltre, le informazioni di garanzia contenuti nella confezione vanno controllate attentamente. Se è evidente che il foglietto di garanzia non è originale OPPO, oppure è del tutto assente, il prodotto acquistato proviene senza dubbio da importazione parallela.

 

Quali sono le conseguenze relative all’acquisto di un prodotto d’importazione parallela?

Dato che i prodotti “grey import” non sono stati pensati per essere rivenduti nell’Area Economica Europea, il consumatore potrebbe riscontrare caratteristiche non conformi.

 

·         Il marchio CE potrebbe essere assente nonostante sia richiesto dalle leggi europee, e assicuri che il prodotto sia conforme ai requisiti di sicurezza richiesti dal mercato locale.

·         In caso di importazione parallela, OPPO non fornisce assistenza in garanzia per il corretto funzionamento dei prodotti e dei loro accessori, in quanto essa è riservata solo ai rivenditori autorizzati.

·         I prodotti d’importazione parallela non sono coperti dalla policy di riparazione di OPPO relativa alla EEA, dunque il supporto fornito non sarà a sua volta coperto da garanzia. Inoltre, non ci sarà garanzia di alcun tipo anche per i prodotti “dead on arrival”.

·         Il prodotto e gli accessori potrebbero non essere compatibili, e potrebbero non funzionare correttamente. La scatola potrebbe ad esempio non contenere un alimentatore (adattatore di corrente/cavo), oppure includerne uno non fornito da OPPO, e dunque non controllato secondo i nostri standard.

·         Un ulteriore rischio connesso all’acquisto di beni presso centri di distribuzione non autorizzati sono i costi aggiuntivi relativi ai beni, agli accessori e alla spedizione che potrebbero ricadere sul consumatore, senza alcuna garanzia da parte di OPPO che questi funzionino correttamente.

·         I resi e i rimborsi potrebbero rivelarsi complessi o impossibili, dato che i rivenditori all’esterno della EEA potrebbero non essere soggetti alle leggi relative al consumatore dell’Area Economica Europea.

·         Software e update non compatibili, che potrebbero non funzionare localmente.

·         Impossibilità di aderire a offerte specifiche locali da parte di OPPO.

 

Al fine di informare al meglio la nostra clientela, aggiungiamo di seguito una lista dei rivenditori autorizzati (in continuo aggiornamento)

 

Rivenditori autorizzati:

1.           Spagna:

a)           MediaMarkt (https://www.mediamarkt.es/)

b)           El corte ingles (https://www.elcorteingles.es/)

c)           Fnac (https://www.fnac.es/)

d)           Movistar (https://www.movistar.es/)

2.           Francia:

a)           Fnac (https://www.fnac.com/)

b)           Darty (www.darty.com)

3.           Italia:

a)           Mediamarket S.p.a.  (www.mediaworld.it)

4.           Paesi Bassi:

a)           MediaMarkt (https://www.mediamarkt.nl)

b)           Mobiel (www.mobiel.nl)

 

In caso di dubbi, non esitate a contattarci.